Eccoci qua come ai tempi della scuola dinanzi una pagina bianca e l'incertezza, l'amletico dubbio: COME INIZIARE? Sicuramente voglio dirti CIAO, che tu sia casualmente transitato di qua o già mio amico, qualunque sia il tuo pensiero, la certezza di questo saluto ce l'ho.
Di certezza ne ho anche un'altra, se sono qui, se ho deciso di "mettere in rete" parte di quello che scrivo è proprio per arrivare da te, per il desiderio di comunicare e condividere insito nell'essere umano, perché ho deciso di "tirare fuori dal cassetto i miei fogli" ed esporli alle tue critiche, al giudizio che se vuoi puoi lasciare sotto ogni mio post, per incontrare e conoscere amici.
In questo blog troverai alcune poesie, racconti brevissimi che durano il tempo di alcuni "morsi" ad un frutto, la sfida mia personale a Flaubert, una storia da "prendere un morso per volta": terza certezza... e dire che a me ne sarebbe bastata una! Ho cominciato; così adesso spero di rincontrarti al più presto.

Gabriella

domenica 5 maggio 2019

Il trono e lo scrigno

Sicuramente accade anche a voi, così, all'improvviso, senza un'apparente motivazione, o forse con una tanto profonda che potreste scandagliare, ma che pure, nell'infinita trasparenza, bellezza, leggiadria di quello che lei porta, vi spinge a non farlo, a goderla senza rompere l'incanto, a lasciarvi quasi scivolare, abbandonata al suo sicuro abbraccio... ecco, dicevo, sicuramente capita anche a voi d'essere felice all'improvviso, e di goderne quella meraviglia che si porta dietro.
Quando succede a me, faccio silenzio, anche mentre parlo, in uno spazio interiore scrigno e altare, in cui la onoro, la ringrazio, la proteggo senza recluderla, la esalto... nell'incontro... con lei, con me, con gli altri e l'Universo intero.
E lo scrigno, che è sempre aperto, che possa entrare e uscire a piacimento, e l'altare mi ricordano e mi parlano di lei anche se non c'è. E questo potrebbe innescare la tristezza, la mancanza... e a volte accade, allora mi rammento che il Dono ricevuto, quello che mi ha portato, resta per sempre inciso in uno scrigno che è un altare dentro al cuore. E so che quando viene, passa a trovarmi, oppure quando si discosta e va a respirare in altri lidi, in realtà è sempre insieme a me. Come quando io dissi ai miei figli piccolini che iniziavano la scuola: "Anche se sono a casa, io sono insieme a te. Mamma è e sarà sempre insieme a te" e, visto che ho tre figli, gli ho spiegato che la mamma è magica e qual è la sua magia... quella dell'amore. Così lei, che sembra passi a trovarmi e dopo si discosti... è sempre insieme a me.
Buongiorno di magia d'Amore a tutti, umani e non ❤️
Gabriella Dell'Aria
Tutti i diritti riservati


4 commenti:

  1. Bel post complimenti Gabriella
    Il mio abbraccio
    Maurizio

    RispondiElimina
  2. Cara Gabriella, queste cose succedono ogni giorno, e dobbiamo a modo nostro sapersi difendere, lo scrigno che tu accenni è il nostro cuore.
    Ciao e buona settimana con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si infatti, è il Cuore, e ognuno di noi lo difende a suo modo.
      Buona settimana anche a te Tomaso, abbraccio e sorriso :)

      Elimina

Grazie per essere passato/a a leggermi! Se volessi lasciare un commento con le tue impressioni/sensazioni o anche solo un saluto... ti ringrazio ancora una volta!