Eccoci qua come ai tempi della scuola dinanzi una pagina bianca e l'incertezza, l'amletico dubbio: COME INIZIARE? Sicuramente voglio dirti CIAO, che tu sia casualmente transitato di qua o già mio amico, qualunque sia il tuo pensiero, la certezza di questo saluto ce l'ho.
Di certezza ne ho anche un'altra, se sono qui, se ho deciso di "mettere in rete" parte di quello che scrivo è proprio per arrivare da te, per il desiderio di comunicare e condividere insito nell'essere umano, perché ho deciso di "tirare fuori dal cassetto i miei fogli" ed esporli alle tue critiche, al giudizio che se vuoi puoi lasciare sotto ogni mio post, per incontrare e conoscere amici.
In questo blog troverai alcune poesie, racconti brevissimi che durano il tempo di alcuni "morsi" ad un frutto, la sfida mia personale a Flaubert, una storia da "prendere un morso per volta": terza certezza... e dire che a me ne sarebbe bastata una! Ho cominciato; così adesso spero di rincontrarti al più presto.

Gabriella

sabato 4 aprile 2020

Nell'oggi che ti abbraccia


#Oggiilbuongiornoprofuma di "guardo dentro la scatola", quella scatola, metaforica e non, che contiene le parti di me, quella che rappresenta la vita. Guardo, dentro ad essa vecchio e nuovo mentre, nascosto nei lembi ripiegati, aspetta il mio futuro. Un piccolo specchio ricorda a me stessa che quello che vedo è ciò che ci ho messo, quella volta che ho alzato il piede e quella che invece no, quando ho volato e quando son caduta. Mi soffermo su una di quelle immagini che in esso si riflettono come pellicola di un film, l'accarezzo con lo sguardo e con il cuore, poiché l'Amo lo lascio libero d'andare.
Nei palmi delle mani trovo segni che pure nella scatola ritrovo, li bacio, benedetta vita mia.
Ritrovo un seme, un chicco, ritrovo un Amore senza tempo perché Amore immortale è.
Ritrovo anche me. Che sempre sono stata qui presente eppure, a volte, fuggevole anche a me.
Torna a sentire il cuore l'emozione, torna la mano ad accarezzare, torna il sorriso. Mentre danzo senza musica, mentre pianto il mio seme, metto a frutto il mio chicco, nell'oggi che mi abbraccia da stamani, vivo.
Benedetto questo giorno che vi abbraccia, per tutti, umani e non ❤️
Gabriella Dell'Aria 04.04.2020
Tutti i diritti riservati 

4 commenti:

  1. Cara Gabriella, eccomi pure io che inizio ha fare abbracci virtuali ha tutti.
    Ciao e buon fine settimana con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Tomaso, tanti saluti e un abbraccio virtuale a te

      Elimina
  2. Nella mia personale scatola io non riesco a trovare altro che il rumore delle mie sconfitte; c'è un grande amore mai dimenticato questo sì, l'unico patrimonio che sono riuscito a conservare. Niente altro e la voglia di aprire la scatola diventa sempre più sfumata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se ti focalizzi solo sulle sconfitte loro ti parleranno ancora, lasciatele alle spalle, guarda alle cose belle che ci sono state, poi guarda avanti. Anch'io, se guardo alle sconfitte, non ho più voglia di far niente, tutto sembra inutile, poi ricordo a me stessa che il passato non posso cambiarlo, restare focalizzata su di esso mi porterà a non provarci proprio a raggiungere vittorie. Comunque ogni vita include le une e le altre, secondo me.

      Elimina

Grazie per essere passato/a a leggermi! Se volessi lasciare un commento con le tue impressioni/sensazioni o anche solo un saluto... ti ringrazio ancora una volta!